ASUS ZENBOOK UX32VD. Consigli per gli acquisti numero #1

Nel pieno delle vacanze natalizie e con la necessità di acquistare un nuovo computer portatile di fascia alta con Windows 8 non sempre è facile districarsi fra le tante proposte dei principali produttori e numerose sono le domande che si fanno i potenziali acquirenti. Basteranno 4 gb di Ram? Meglio un hard disk capiente o sacrificare qualche gigabyte per un veloce SSD? Questi portatili mi sembrano tutti uguali: quale scegliere? Ecc…
A partire da oggi scopriremo un modello al giorno e ne analizzeremo le caratteristiche:
Il notebook (o meglio “l’ultrabook“) di oggi è…

ASUS ZENBOOK UX32VD

Il modello UX32VD è l’ultima incarnazione della famiglia Zenbook. Il “Macbook Air” made in ASUS continua a migliorarsi e monta per la prima volta i nuovi processori Intel con architettura Ivy Bridge ovvero la terza generazione della famiglia “Core”. Il design del case in alluminio spazzolato rimane quello “a cuneo” con uno spessore da 5,5 a 9 mm e un peso di 1,44 kg. Le novità, però, sono quasi tutte “sotto il coperchio” eccezion fatta per lo straordinario schermo opaco da 13,3 pollici con risoluzione 1920×1080 Full HD, luminoso e con tecnologia IPS. Spendiamo solo due parole sull’In Plane Switching per dirvi che, a differenza dei pannelli con tecnologia TFT, consente un’eccellente angolo di visione senza distorsione dei colori cosa che non vi obbligherà a cercare in continuazione l’inclinazione e l’angolazione perfetta del display!
Passando al comparto hardware si fa subito notare il potente processore quad core i7-3517U con grafica integrata Intel 4000 affiancata, per i compiti più gravosi, da quella dedicata nVidia GeForce 620 con 1 GB di memoria dedicata. Meno entusiasmante la dotazione di memoria ram DDR3 a 1600 mhz da soli 4 gb (il “minimo sindacale” per PC a 64bit anche se è in parte espandibile) e la memoria di massa rappresentata da un SSD da 24gb e da un hard disk tradizionale da 500 gb (consideriamolo un discreto compromesso per contenere i costi).
Altre caratteristiche di rilievo sono la tastiera retroilluminata ergonomica, la funzione Instant-on per passare dallo stand-by al lavoro in soli 2 secondi, la presenza di ben 3 velocissime porte Usb 3.0 e la tecnologia Usb Charger+ per ricaricare i nostri dispositivi usb sfruttando la batteria del portatile anche quando è spento!
Solo sufficiente è l’autonomia che, date le caratteristiche hardware, oscilla fra le 3 e le 6 ore a seconda del carico di lavoro.
Prezzo? La versione “R4002P” sul web va dai 1000 a 1100 euro. Sono disponibili anche versioni più economiche e più costose a secondo della dotazione hardware ma nel primo caso si dovrà, ovviamente, scendere a qualche compromesso sulla qualità display o sul processore montato.
VOTO: 8,5
Non perdetevi il prossimo consiglio per gli acquisti (ASUS S56CM – qui il link!). Stay Tuned!